Più traffico (e fatturato) si genera, più velocemente i potenziali clienti trovano il sito nei risultati dei motori di ricerca. Di conseguenza, i proprietari e gli amministratori di siti web cercano di distinguersi e di migliorare la loro ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).

I vecchi tempi del selvaggio west di Internet, quando lo spamming di frasi e il riempimento di contenuti erano gli standard per suscitare l'interesse dei motori di ricerca, sono ormai lontani. Per aumentare l'attrattiva del vostro sito online e avvicinarlo alla prima pagina, ora dovete concentrarvi su misure più strettamente controllate, come ad esempio Il PageRank di Google.

Sebbene la generazione di contenuti pertinenti, accurati e affascinanti sia una parte importante, c'è un altro fattore importante da considerare: link dofollow. Questi link, se utilizzati correttamente, possono contribuire a far sì che un contenuto eccezionale ottenga un PageRank maggiore e migliori risultati di ricerca. Ecco come funzionano.

Che cos'è un link Dofollow e come funziona?

Il PageRank è un numero ponderato che assegna punti in base ai link: più punti si hanno, più alto è il rank del sito e più forte è il SEO. A causa della loro capacità di "correre" attraverso i siti web con una struttura di link appropriata, questi punti sono talvolta chiamati "link juice" dagli specialisti di internet marketing. Pertanto, ottenere questi punti è un obiettivo primario per ogni proprietario di un sito web.

Qual è il problema? Ottenere punti in qualsiasi modo immaginabile è diventato l'obiettivo di molti marketer non etici quasi subito dopo il lancio.

Qual è quindi la strategia più semplice per raggiungere questo obiettivo? Lasciare commenti sui post di siti web popolari con link di ritorno ai siti dei clienti può aiutarli ad aumentare la loro popolarità. Quanto più alto è il link juice, tanto più rispettabile è il sito che lo collega, come ad esempio noti commercianti o organizzazioni giornalistiche.

Questi link erano impostati di default su "dofollow", il che significa che i motori di ricerca avrebbero controllato il link di ritorno al sito originale, migliorandone il PageRank. Il link "nofollow" era stato pensato per combattere l'enorme problema dei link di spam.

I link Dofollow sono ancora oggi fondamentali nella SEO; acquisire un "backlink" da un sito credibile può aiutare le aziende a distinguersi e ad aumentare notevolmente i valori di PageRank. Nel frattempo, l'aggiunta di link Nofollow offre agli amministratori del sito un maggiore controllo.

Che cos'è un link Dofollow e come si crea?

Per costruire un link dofollowLa maggior parte delle persone non deve fare nulla. Se un altro sito si collega al vostro e non utilizza il tag nofollow, i motori di ricerca raggiungeranno automaticamente la vostra pagina, aumentando il vostro PageRank medio.

Inoltre, se si forniscono link sul proprio sito web, valgono le stesse regole. Potreste, ad esempio, inserire nel vostro materiale collegamenti ad altri siti web rispettabili e consentire ai motori di ricerca di seguire tali collegamenti.

Nel frattempo, se vi è stato richiesto da un'altra organizzazione di inserire anche i loro link sul vostro sito web o se state monitorando commenti al blogPer questo motivo, si consiglia di attivare il tag nofollow automatico o di assicurarsi che tutti i link abbiano il tag nofollow fino a quando non si è sicuri che sia possibile seguire il link a ritroso. Questo è particolarmente importante se altri link portano a contenuti di bassa qualità o contenenti parole chiave, in quanto ciò danneggia il vostro sito. 

Il dofollow è utile anche per i link esterni provenienti da siti credibili che rimandano direttamente alla vostra pagina. I link esterni al vostro sito, collegati ai vostri stessi post o ai commenti sui vostri contenuti, dovrebbero essere dofollowati solo se il sito di provenienza è affidabile e pertinente.

È opportuno fare il dofollow di un link esterno?

La risposta dipende da due fattori: dove porta il link e quali sono i vantaggi dell'utilizzo del dofollow. Qualsiasi link dofollow dovrebbe idealmente guidare i motori di ricerca verso materiale attuale, pertinente e corretto, fornendo sia al sito esterno che al vostro sito web "link juice".

Inoltre, i link dofollow reciproci possono essere una buona idea in alcune situazioni, soprattutto se si vuole aumentare il traffico verso un sito web e se il sito esterno ha un ranking simile al proprio. Per garantire che i motori di ricerca non considerino i vostri contenuti solo come un veicolo di punti PageRank, dovreste utilizzare un mix di link nofollow e dofollow sul vostro sito web.

Conclusione

Anche se non esiste una regola ferrea, solo perché gli spider dei motori di ricerca visitano molte pagine ogni giorno, link dofollow sono normalmente riconosciuti da Google da due a quattro giorni dopo la loro pubblicazione.

Il PageRank potrebbe impiegare più tempo per identificare i collegamenti dofollow se il vostro sito ha un basso volume di visitatori e se i link dofollow che state producendo o ottenendo provengono da pagine web molto più piccole. Nel frattempo, se si ha la fortuna di ottenere un backlink da un sito di alto livello, si possono notare risultati in pochi giorni.

Collegamento Dofollow è ancora una parte importante degli sforzi di SEO e di posizionamento nella ricerca, ma deve essere usata in modo intelligente per generare risultati significativi.