Addebitiamo i clienti in base al punto in cui si trovano nel loro percorso SEO e a dove vogliono arrivare.

Ma sapere cosa far pagare può essere un vero problema, soprattutto se si è alle prime armi con la SEO.

Se volete attirare e conquistare clienti rispetto ai vostri concorrenti, dovete offrire prezzi competitivi. 

Per aiutarvi a iniziare, vi illustreremo 6 modelli di prezzo SEO che potete utilizzare e 6 elementi critici da considerare per la determinazione del prezzo dei vostri servizi.

6 Strutture di prezzo SEO:

  • Prezzi basati su una tariffa oraria 
  • Acconto mensile
  • Prezzi basati sul valore per il cliente
  • Prezzi su base pay per lead
  • Prezzi basati su CPA
  • Confrontare il traffico organico con quello a pagamento e utilizzarlo come base di partenza. 

1. Prezzi SEO basati su una tariffa oraria 

Il tipo di tariffazione SEO più comune si basa su una tariffa oraria. Le tariffe variano a seconda del progetto e da agenzia ad agenzia.

Un approccio ideale per le piccole agenzie e i freelance, perché è semplice e di facile comprensione per i clienti.

Se siete alle prime armi con la SEO e non siete sicuri della durata di un progetto, questo modello può aiutarvi.

Per le aziende più piccole c'è una maggiore flessibilità nell'addebito di un progetto, pur garantendo che anche i progetti lunghi possano essere addebitati correttamente.

Prezzi SEO per i freelance - tariffe orarie a partire da £35 + iva

Agenzia di piccole e medie dimensioni - I prezzi medi si aggirano tra le 50 e le 250 sterline + iva.

2. Ritiro mensile

Questo modello di tariffazione si basa su una tariffa oraria e su un numero prestabilito di ore al mese. Vi dà la possibilità di addebitare ai clienti che desiderano la SEO su base continuativa un prezzo fisso. 

La maggior parte delle agenzie e dei freelance offre questo tipo di contratto ai clienti in mercati competitivi per un minimo di 6 mesi.

Se vi occupate di SEO da molto tempo o meno, sapete che i risultati possono essere realmente misurati solo a partire da 3-6 mesi.

Prezzi dei freelance - Da £299 a £499 + iva

Agenzia di piccole e medie dimensioni - Da £500 a £2000 + iva

Grande agenzia SEO - 10.000 sterline al mese e oltre + iva

3. Prezzi basati sul valore per il cliente

In un approccio di value pricing, i prezzi variano da cliente a cliente a seconda della situazione.

Questo modello si basa sulla determinazione del prezzo dei servizi in base al valore che il cliente riceverà. 

Molte agenzie e freelance che utilizzano questa struttura tariffaria tengono conto delle dimensioni e del budget di un'azienda.

Questo modello vi consente di fornire servizi più approfonditi e personalizzati ai vostri clienti. 

E invece di offrire tariffe fisse, utilizzano questo metodo per garantire che anche le aziende più piccole con budget ridotti possano ricevere un buon affare.

4. Prezzi su base pay per lead

Il modello Pay per lead, noto come modello PPL, prevede l'addebito di un canone mensile in base al numero totale di lead acquisiti.

Questo modello è emerso in seguito alla richiesta di valutare i risultati che non potevano essere seguiti o misurati attraverso le tradizioni dei compensi delle agenzie.

Poiché i contatti e le vendite possono essere tracciati e quantificati, è possibile stabilire un prezzo per i servizi sulla base di un sistema di pagamento per contatto.

Molti clienti preferiscono questo metodo, ma è importante valutare se può fare al caso vostro.

Questo modello, in genere, vi farà guadagnare solo se il vostro cliente rientra in una nicchia ad alto costo, con margini elevati e alti volumi di ricerca.

Sappiamo tutti che la maggior parte delle aziende che cercano servizi SEO vogliono risultati rapidi e la SEO può richiedere tempo.

5. Prezzi basati su CPA

CPA è l'abbreviazione di costo per acquisizione. 

Questo modello di prezzi SEO si basa principalmente sugli obiettivi del cliente. Che si tratti di vendite, click, download o invio di moduli. 

Questa metrica è sostanzialmente il rapporto tra il costo totale della campagna SEO diviso per il numero totale di clienti o di vendite. 

Vi permette di attribuire un prezzo a ogni conversione e di fornire ai vostri clienti una visione più approfondita della vostra strategia.

6. Confrontare il traffico organico con quello a pagamento e utilizzarlo come base di partenza

È possibile utilizzare l'importo che un cliente deve pagare per gli annunci a pagamento per arrivare in cima alle SERP come base per stabilire quanto deve pagare per raggiungere la stessa posizione tramite la SEO.

Quindi, se un cliente ha già degli annunci che portano una quantità X di traffico e che gli costano una somma X, potete fargli pagare la stessa somma X per la SEO per aiutarlo. raggiungere la posizione 1.

6 elementi da considerare per la determinazione dei prezzi dei servizi SEO

Ora che conoscete i diversi metodi di pagamento, è il momento di conoscere alcuni degli elementi che influenzano i prezzi SEO. 

Quindi, ogni cliente è diverso e ha esigenze uniche. 

Se volete soddisfare le loro esigenze e farvi pagare adeguatamente, dovete analizzare alcuni elementi importanti della loro attività.

Per semplificare il più possibile, abbiamo evidenziato i 6 elementi principali:

  • Gli obiettivi aziendali del cliente
  • Stato attuale del sito web
  • Stato attuale del SEO
  • L'orizzonte temporale desiderato
  • La loro posizione
  • La loro concorrenza

1. Gli obiettivi aziendali del cliente

La prima cosa da scoprire è quali sono gli obiettivi del cliente. Solo così potrete aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Un cliente potrebbe voler posizionarsi per tre parole chiave, mentre un altro in una nicchia più competitiva potrebbe voler posizionarsi per un numero maggiore di parole.

Alcuni potrebbero essere alla ricerca solo di un'ottimizzazione del sito e di contenuti. Concentrandosi sui loro obiettivi, è possibile progettare servizi SEO su misura che li aiutino a raggiungere i loro obiettivi.

2. Condizione attuale del sito web

Consigliamo di iniziare con un audit del sito web. Più riuscite a portare il vostro cliente nella prima SERP, più la concorrenza diventa forte. Un sito web ben ottimizzato e compatibile con i motori di ricerca sarà sempre superiore agli altri.

3. Stato attuale del SEO

I costi variano a seconda della posizione dei singoli clienti in termini di ranking. Alcuni clienti potrebbero cercare di mantenere il proprio posizionamento, mentre altri potrebbero cercare di raggiungerlo e, a seconda di questo, i prezzi varieranno.

4. I tempi desiderati

I prezzi variano anche in base agli obiettivi del cliente e alla velocità con cui desidera che il lavoro venga svolto. Se un cliente vuole posizionarsi sui motori di ricerca in una nicchia competitiva, dovrà investire di più per arrivare in cima. Anche altri fattori, come la posizione attuale del cliente e la nicchia in cui si trova, influenzeranno il prezzo.

5. La loro posizione

Anche la sede del cliente influisce sui costi. A causa dell'intensa concorrenza del mercato locale, se vogliono posizionarsi nelle città più grandi richiedono più lavoro e tempo.

Ad esempio, è più facile che un cliente si classifichi come elettricista locale a Glasgow piuttosto che come elettricista a Londra.

Dovranno inoltre investire di più se hanno più sedi a cui rivolgersi.

6. La loro concorrenza

Non si può basare il prezzo solo su ciò che un cliente vuole, perché i suoi concorrenti giocano un ruolo enorme nel posizionamento. In generale, più un settore è competitivo, più ha bisogno di servizi.